A Torraca, l’incontro “Il Grano e la panificazione nel Cilento”

Il pane, emblema di ricchezza e di abbondanza, costituisce da secoli il re dell’alimentazione.
L’arte della panificazione era al centro dell’agire quotidiano e costituiva il consueto rituale di mamme e nonne:lo spolvero della farina, l’impasto a forza di muscoli robusti nella madia che si gonfiava, la forma delle “panelle” abilmente contrassegnate da una croce e la lenta cottura nel forno a legna.
Tutto questo riporta al grano, la base della nostra identità alimentare, del nostro gusto e della nostra storia.
Dal Culto Egiziano di Osiride a quello greco-latino di Demetra e di Cerere, il grano, considerato dono degli dei, rappresenta il simbolo di feconditá, di rinascita e di nutrimento spirituale.
Da qui nasce l’incontro “Il Grano e la panificazione nel Cilento” che si svolgerà domenica 16 Dicembre, dalle ore 17.00 presso il Castello Baronale Palamolla di Torraca.
L’Evento, patrocinato dai Comuni di Torraca e Caselle in Pittari, è organizzato dall’Associazione Culturale Torrachese STAFF e dalla Cooperativa LABOR LIMAE.

Ospite d’eccezione sarà il giovane pizzaiolo Cristian Santomauro, valorizzatore dell’ammaccata, l’antica pizza cilentana che condurrá un laboratorio esperienziale nel quale parlerà dell’utilizzo dei diversi grani, delle metodologie di impasto, di stesura e di cottura secondo le antiche tradizioni.
Dopo i saluti istituzionali del Primo Cittadino di Torraca, Francesco Bianco, si terrà la presentazione del libro “Il Grano e il pane nella tradizione agro-pastorale cilentana” di Vincenzo Lovisi, edito da WBA Project.
Interverranno, oltre all’autore, il Sindaco di Caselle in Pittari e Agronomo Maurizio Tancredi e il Cultore di Tradizioni Popolari Marco Costanzo.
Le pagine del volume hanno la capacità di evocare e ravvivare ricordi scoloriti in chi non ha potuto vivere questa quotidianitá ed al contempo vogliono trasmettere le stesse emozioni a chi non ha avuto questa fortuna
Così, attraverso i capitoli e le appendici che trattano l’argomento del grano e del pane sotto diversi punti di vista, la conoscenza di un passato collettivo consente di costruire un adeguato rapporto con la parte di noi radicata nelle storie del grano.
Inoltre, seguirà un confronto tra le farine di oggi e le produzioni locali con la partecipazione del Mulino Demetra di CastelRuggero e la Trattoria con orti “La Baita” di Santa Marina che presenterà un’esperienza teorico pratica che va dalla conoscenza delle materie prime alle tecniche di trasformazione e preparazione del pane.
Si concluderà con un intervento sui cereali nella ricostruzione storica a cura di Alberto Visani, socio Labor Limae e membro del gruppo storico Militia Buxenti.
Foto locandina di Giuseppe Loquercio (Caselle in Pittari)

Pubblicato da Guida Italia

Hai visto il nostro nuovo corso? Si chiama #imparagratis ed è completamente free! Puoi leggere un articolo a caso o lasciare un commento qui sotto!

Lascia un commento

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: