Come restare umani in un mondo di Zombi – Marco Guzzi

la questione dei migranti viene strumentalizzata da destra e sinistra e tende a destabilizzare il concetto vero che bisogna andare oltre queste categorie di pensiero ma che bisogna dare soluzioni concrete ai problemi italiani e del mondo.

Questa video-intervista aggiunge un punto di vista interessante al dibattito.

L’ERA DELL’ACQUARIUS: SIAMO “VOMITEVOLI”

Assolutamente da vedere questo servizio che riporta le notizie riguardanti la nave Acquarius e come le altre nazioni si ergsno a paladine di giustizia. La Spagna e la Francia non possono darci lezioni di civiltà sicuramente se vedete le immagini contenute in questo video. di nuovo complimenti a Claudio Messora ed a tutto lo staff di ByoBlu

Giampiero Mughini, inveisce contro Luigi Di Maio: ‘Questo bambinotto parla di scrivere la storia’

In questo video si può vedere come un intellettuale di sinistra che dichiara apertamente di non avere tra i suoi amici persone che votano 5 stelle offende Di Maio e tutti i suoi elettori. Dobbiamo stare molto attenti a questi messaggi di questi dinosauri che ovviamente vivono sulle spalle del gossip che riescono a creare. Notate anche la risatina della giornalista che gli fa da contraltare.

Il reddito di cittadinanza spiegato bene

Purtroppo molti parlano del reddito di cittadinanza senza sapere bene cosa sia. Molti ne parlano a sproposito per fare disinformazione, specialmente i politici degli schieramentei tradizionali.

Qui riusciremo a fare la pagina più aggiornata sul reddito di cittadinanza se anche tu darai il tuo contributo.

Intanto pubblichiamo le fonti ufficiali che sicuramente daranno a chi ha poco tempo tutte le informazioni necessarie.

 

 

 

e ancora Di Maio

 

 

Il fact-checking de lavoce.info passa al setaccio le dichiarazioni di politici, imprenditori e sindacalisti per stabilire, con numeri e fatti, se hanno detto il vero o il falso. Questa volta tocca alle affermazioni di Luigi Di Maio e Michele Anzaldi sul reddito di cittadinanza.

Due versioni di un’intervista e un post su facebook

La proposta del Movimento 5 Stelle per l’introduzione di un reddito di cittadinanza sarà probabilmente uno dei temi centrali nella prossima campagna elettorale per le politiche.
Tuttavia, è ancora molta la confusione che aleggia intorno al provvedimento: non c’è trasmissione tv in cui ai parlamentari 5 Stelle non sia chiesto di spiegarne il funzionamento e le coperture necessarie per finanziarlo.

È accaduto anche a Luigi Di Maio, vicepresidente della Camera (ce ne eravamo già occupati a proposito delle sue dichiarazioni sul mercato del lavoro). In un’intervista pubblicata il 10 giugno sull’edizione romana del Corriere della Sera Massimo Franco gli ha chiesto di spiegare come verrebbe distribuito il sussidio. Di Maio ha così risposto:

A beneficiarne sarebbero circa 9 milioni di italiani sotto la soglia di povertà, cioè sotto i 700 euro al mese. Sarebbe data loro un’integrazione di 380 euro in cambio di corsi di formazione e lavori di pubblica utilità. E ai 4 milioni di poveri senza reddito andrebbero 780 euro”. Secondo Di Maio, quindi, la misura verrebbe a costare “14 miliardi di euro il primo anno, più 3 per riformare i centri impiego”.

 

http://www.lavoce.info/archives/47409/neanche-parlamentari-sanno-bene-cose-reddito-cittadinanza/