Cittadini Attivi Provincia di Salerno sui punti nascita di Sapri e Polla destinati a chiusura

COMUNICATO  STAMPA

Nelle ultime settimane è sorto il problema della chiusura dei punti nascita degli ospedali di Polla e Sapri. Da qualche giorno sono in atto diverse mobilitazioni  e manifestazioni di protesta contro questa decisione assunta dalla Regione Campania con il decreto del Commissario ad Acta.

Il Commissario Vincenzo De Luca ha detto che presenterà il  5 dicembre richiesta di riclassificazione, quali DEA di I livello, degli ospedali di Polla e Sapri al Ministero della Salute. Nel caso in cui la richiesta dovesse avere risposta negativa, i punti nascita di questi ospedali,  il 1 gennaio 2019, verranno chiusi.

Le affermazioni del Presidente della Regione Campania rappresentano, oltre al danno, una vera e propria beffa per i cittadini, perché la riclassificazione in tempi così brevi non è possibile e perché la norma relativa alla riclassificazione non ha alcun legame giuridico con un’eventuale deroga, che deve essere realizzata su decisione del  Presidente, nonché Commissario ad Acta Vincenzo De Luca.

La beffa consiste nel fatto che gli ospedali di Polla e Sapri sono stati classificati dal decreto commissariale 33/2016, sulla base di quanto previsto dal decreto ministeriale 70/2015, presidi di Pronto soccorso pur non avendo una popolazione di ottantamila abitanti, in quanto aree disagiate.

Pertanto chiediamo  in una lettera aperta al Governatore della Regione Campania e Commissario ad Acta Vincenzo De Luca, trasmessa per conoscenza ai Sindaci dei Comuni dei distretti sanitari di Sala Consilina-Polla  e di Sapri, al Presidente della Conferenza dei sindaci dell’ASL Salerno, ai Presidenti delle Conferenze dei sindaci dei Distretti Sanitari di Sapri e di Sala Consilina-Polla, perché le stesse aree non vengono considerate disagiate ai fini del mantenimento dei punti nascita degli ospedali di Polla e Sapri?

                                                                                                                        

                                                                                                                                Cittadini Attivi Provincia di Salerno

 

Catechesi a Sapri

A Sapri (Sa) domani 15 Ottobre 2018 alle 19.30 inizieranno le catechesi per adulti del cammino neocatecumenale.

Il parroco, Don Enzo Morabito, ha accolto con entusiasmo l’invito fatto dall’equipe catechistica della comunità neocatecumenale di Salerno volto a formare anche nel piccolo centro del sud della provincia una prima comunità neocatecumenale.

Qui i video della giornata di invito alla popolazione saprese a seguire questo percorso di riscoperta della promesse battesimali.

cammino neocatecumenale

cammino neocatecumenale

cammino neocatecumenale

cammino neocatecumenale

Michele Gallo

Ritrovato Michele Gallo

Aggiornamento: E’ stato ritrovato Michele Gallo

 

Michele Gallo è scomparso. La famiglia è preoccupata e lancia questo appello.

 

 

 

Michele Gallo

Michele Gallo

Qui Firenza a Sapri per la tua estate

Solo da qui Firenze a Sapri la collezione Dolores Cortes. In questa foto il costume più pareo ispirato al re degli agrumi: Il limone.

Per info telefonate al numero 339 37 14 269

Il campanile a Sapri

Da poco ha aperto un locale di ristorazione a Sapri a pochi metri dalla stazione ferroviaria.

La specialità del campanile è il kebab, gli hamburger e hot dog stile americano. Infatti è gestito da due simpatici venezuelani che si chiamano Enrique e Marco. Per prenotare potete telefonare al numero 334 73 92 257

Incontro pubblico Brigata Rivoluzione Cilento 8 giugno 2018

La Brigata Rivoluzione Cilento, un gruppo di attivisti cilentani simpatizzanti del MoVimento 5 Stelle, si riunisce venerdì 8 giugno 2018 alle 19 presso il Fanny’s pub di Sapri per fare formazione pubblica informatica, iscrizioni sulla piattaforma Rousseau e discutere di problematiche territoriali. Tutta la popolazione è invitata.

Francesco Muscatello

Felice incontro oggi a Sapri dove nella biblioteca comunale abbiamo intravisto il famoso fashion blogger Francesco Muscatello intento a fare una delle sue ricerche

Attivisti cilentani spiegano il contratto di governo

Con l’hashtag #iosononelcontratto anche i pentastellati cilentani della brigata Rivoluzione Cilento in collaborazione con il gruppo Attivisti per il Vallo di Diano sono scesi in piazza (dalle 10 alle 13) di domenica 20 maggio 2018 sul lungomare di Sapri, a Caselle in Pittari e Buonabitacolo per parlare del contratto di governo e della proposta per costruire una nuova storia per l’Italia”.

L’iniziativa è stata lanciata da Luigi Di Maio per questo fine settimana, riempiendo le piazze di gazebo e banchetti che informino i cittadini sui punti nevralgici del contratto di governo ormai quasi definitivamente stilato.

“Oltre a noi attivisti – affermano i 5 stelle – presente anche il portavoce M5S Giuseppe Cammarano che illustrerà a tutti coloro che verranno a trovarci sul lungomare di Sapri, a Caselle in Pittari in Piazza Olmo e Buonabitacolo presso Piazza Sandro Pertini il neo programma di governo che vedrà finalmente i cittadini al centro dell’attenzione grazie a riforme epocali attese da tanto tempo”.

Previsto anche un evento pomeridiano a Policastro

Per info: 348 2974991