alberto bagnai

Bagnai

Aiutaci a costruire la pagina più completa su Bagnai.

Intervento di Alberto Bagnai – Convegno “Le riforme economiche del governo del cambiamento”, sabato 13 ottobre 2018 Firenze.

Reddit: tutorial in italiano

Visto che non esistevano dei tutorial per Reddit in italiano, durante l’incontro #imparagratis abbiaomo realizzato questo tutorial.

 

Per qualsiasi informazione lascia un commento

La droga è tagliata con veleno per topi

Quanti di coloro che usano le droghe anche Nobili sanno che all’interno della sostanza che inseriscono nel loro corpo ci sono elementi come il veleno per topi e la polvere di marmo? Se sei un cittadino onesto e vuoi vivere in un paese migliore condividi questo video e spiega che per avere un maggiore grado di sicurezza occorre che la politica sia scollegata dalle mafie.

Verifica

Piccolo corso accelerato contro le fake news.

Aiutaci a condividere questa pagina ogni qualvolta verifichi che un tuo amico è diventato untore involontario di una bugia virale.

Segui questo link per la prima parte del corso….

http://sensodellavita.com/2018/08/06/parole-a-scuola-imparare-a-riconoscere-le-fake-news/

A livella in un Paese al contrario

#7luglio – #Dellutri – L’Italia è ormai un paese talmente malridotto che nemmeno quella livella recitata da Totò mette davvero tutti sullo stesso piano. Il senso di umanità delle istituzioni è variabile.
Federico Perna avrebbe finito di scontare la sua pena lo scorso aprile, ma ad aprile del 2018 non è mai arrivato essendo morto prima, l’8 novembre del 2013, al pronto soccorso del carcere di Poggioreale. E la sua morte non è stata affatto improvvisa. Federico, 34 anni, era molto malato e per fargli sopportare il regime carcerario lo imbottivano di medicinali fino ad avergli fatto perdere la lucidità mentale, dal carcere scriveva lettere disperate a sua madre ma nessuno si è commosso né intenerito, tanto meno il governo di allora e la ministra della giustizia Cancellieri, che fu invece molto solerte quando concesse alla figlia di Ligresti la possibilità di farsi passare la depressione dovuta alla detenzione facendo shopping a via Montenapoleone.
Quella di Federico non è l’eccezione ma la regola. Basta digitare su google le parole “morto in carcere” per rendersi conto che i più fortunati non devono essere “più uguali degli altri” da sani e da vivi ma devono continuare ad esserlo anche in condizioni diverse. Quel diritto umano per il quale si è tanto discusso quando qualcuno voleva concedere al boss dei boss di morire a casa sua non vale per i tanti della cui morte si legge forse in qualche trafiletto di giornale, nessuno di loro diventa un argomento da dibattito pubblico e politico né, tanto meno, l’oggetto dell’interesse del presidente della repubblica.

Cristina Correani

Saviano

Roberto Saviano è un grande giornalista quando si occupa di mafia.

Ascoltiamolo in questo bel servizio e cerchiamo di capire come mai stia attaccando così fortemente Salvini ed il movimento 5 stelle che sono fuori dallo schema politica-mafia che ha sempre combattuto.

Roberto Saviano ripercorre i quattro video sinora pubblicati nell’ambito dell’ inchiesta Bloody Money, spiegando il contesto e i meccanismi in cui si inseriscono gli affari documentati dalla microcamera trasportata dall’ex boss Nunzio Perrella. L’autore di Gomorra dà, tra l’altro, una dimensione dell’emergenza entro cui si agisce, quanta è l’immondizia da smaltire e qual è il giro di affari capace di generare.   Bloody money I Bloody money II Bloody money III Bloody money IV

 

Secondo te perchè questo cortocircuito?

 

Roma, 21 Giugno 2018 – “Non dedico tempo alle polemiche inesistenti. Figuratevi se con questi problemi mi interessa quello che fa e dice Saviano. Non sono io a decidere sulle scorte, ci sono gli organismi preposti, che Saviano continui a pontificare è l’ultimo dei miei problemi”. Queste le parole del ministro dell’Interno e vicepremier, Matteo Salvini, in diretta Facebook / Facebook Matteo Salvini

 

 

Massoneria, politica e mafia. L’ex-Gran Maestro: “Ecco i segreti che non ho mai rivelato a nessuno”

Il cambio ai vertici politici nazionali sicuramente farà un gran bene alla lotta contro le mafie. Guarda questa meravigliosa intervista di fanpage per saperne di più.

Incontro pubblico Brigata Rivoluzione Cilento 8 giugno 2018

La Brigata Rivoluzione Cilento, un gruppo di attivisti cilentani simpatizzanti del MoVimento 5 Stelle, si riunisce venerdì 8 giugno 2018 alle 19 presso il Fanny’s pub di Sapri per fare formazione pubblica informatica, iscrizioni sulla piattaforma Rousseau e discutere di problematiche territoriali. Tutta la popolazione è invitata.

Bolgia Strasburgo: si alzi l’imputato Juncker!

Cosa fanno i deputati 5 Stelle per essere così invisi anche in sede europea? Difendono semplicemente gli interessi degli italiani e in questo video potete realmente giudicare da soli.