Nicole Janigro: Quando l’economico è psichico

Un bell’articolo che spiega perché il reddito di cittadinanza è assolutamente necessario.

Il lavoro è un bene di scarsità, è l’oggetto del desiderio, se si sta senza l’identità traballa, ma quando la meta è raggiunta ci si ritrova sotto ricatto, assoggettati e impauriti. Con la sensazione di un sistema sempre più disfunzionale, perché uno stress costante ed eccessivo intralcia la prestazione, mina la performance. Si va in malattia, si anticipa la pensione, si torna al paese natio. Si cerca di cambiare lavoro, con la speranza che il prossimo possa essere svolto senza cocaine né anfetamine.

Si soffre. Tanto più quando la dimensione relazionale è così strettamente intrecciata a quella occupazionale. E così l’analista, che ha di fronte scarpe sempre più consumate, giacche sempre più sgualcite, si trova a zigzagare tra Scilla e Cariddi, tra le tematiche soggettive che può contribuire a trasformare e le spietatezze sociali che non può modificare. Come accade anche nelle situazioni di mobbing è un crinale stretto: la pressione del collettivo conduce a interiorizzare il senso di inadeguatezza e di responsabilità, toglie tempo e ossigeno a uno spazio individuale. Abituati a considerarci single, fatichiamo a mettere in connessione il sistema mondo con la nostra questione personale.

https://www.sinistrainrete.info/articoli-brevi/14410-nicole-janigro-quando-l-economico-e-psichico.html