Crea sito

“La livella” Principe Antonio De Curtis (in arte TOTO’)”

Totò era di origini nobiliari ma il padre, non proprio nobilmente, non lo ha riconosciuto. Figlio di Anna Clemente di anni diciotto, casalinga domiciliata a Napoli e di uomo celibe non parente né affine. Lui ci ha lasciato la più grande eredità in campo di diritti democratici acquisiti. All’inizio degli anni venti il marchese Giuseppe de Curtis, riconobbe il figlio e decise di regolarizzare l’unione sposandone la madre, riunendo la famiglia.

In Italia la Costituzione repubblicana ha tolto ogni riconoscimento giuridico ai titoli nobiliari, in forza dell’articolo XIV delle Disposizioni transitorie e Finali

Facebook Comments