“Chiedo quindi a entrambe le forze politiche a in particolare ai loro leader di operare una chiara scelta e di dirci se hanno intenzione di proseguire nello spirito del contratto. Personalmente resto disponibile a lavorare nella massima determinazione di un percorso di cambiamento”. “Ma non posso compiere questa scelta da solo. Le due forze politiche devono essere consapevoli del loro compito. Se ciò non dovesse esserci non mi presterò a vivacchiare per prolungare la mia presenza a palazzo Chigi. Molto semplicemente rimetterò il mio mandato. È compito delle forze politiche decidere se far proseguire e come l’azione di governo. Chiedo una risposta chiara inequivoca e rapida. Il Paese non può attendere”.

https://www.ilfattoquotidiano.it/2019/06/03/governo-conte-serve-lealta-non-intendo-vivacchiare-salvini-e-di-maio-dicano-rapidamente-se-si-va-avanti-o-pronto-a-lasciare/5229122/

Rispondi