Ecco la pagina più completa su Giuseppe Conte, il nostro presidente del consiglio.

 

 

 

Il premier firma un autografo ad un bambino con una dedica speciale

 

 

Intervista al presidente di Volturara Appula

 

 

Il premier Conte conferma la manovra già nel 2019

Giuseppe Conte a Genova

 

 

 

Durante il suo governo sono stati aboliti i vitalizi

https://www.guidaitalia.org/aboliti-i-vitalizi/ 

 

 

 

CONFERENZA STAMPA, GIUSEPPE CONTE E STOLTEMBERG: RAFFORZARE COOPERAZIONE UE-NATO IN MEDITERRANEO

 

 

 

 

 

Il giuramento del presidente Conte

 

 

 

 

Perchè la stampa cerca di distruggerlo

 

 

Ha dichiarato di essere stato elettore della sinistra prima di avvicinarsi al Movimento 5 Stelle, e che oggi «gli schemi ideologici del Novecento non sono più adeguati» ed è «più importante valutare l’operato di una forza politica in base a come si posiziona sul rispetto dei diritti e delle libertà fondamentali».[20]

Si oppone all'”ipertrofia normativa” per l’abrogazione di “leggi inutili” e per una semplificazione dei passaggi burocratici. Afferma di essere contrario alla riforma della Buona Scuola, in quanto necessita di essere rivista integralmente.[21

È figlio del segretario comunale Nicola Conte[3] e di Lillina Roberti, maestra elementare.[4][5] Ha un figlio insieme alla sua ex moglie.[6]

Secondo i racconti degli amici, da bambino era molto studioso e la sua passione era il calcio, ed è religioso e devoto a Padre Pio.[4]

Nel 1988 si è laureato in giurisprudenza presso l’Università La Sapienza di Roma, per intraprendere quindi la carriera di avvocato civilista.[7] Dal 1992 al 1993 è stato borsista presso il CNR[7]. Conseguita nel 2000 l’idoneità a professore associato di diritto privato e nel 2002 a professore ordinario,[7] ha insegnato presso la LUMSA, l’Università Roma Tre e l’Università di Sassari. Insegna attualmente come professore ordinario presso l’università di Firenze.[7]

Il 18 settembre 2013 è stato eletto dalla Camera dei deputati componente laico del Consiglio di presidenza della giustizia amministrativa.[8] Successivamente ne diventa vicepresidente.[9][10]

A partire dal 2013 è stato membro del Comitato Promotore della Fondazione “Voa Voa” – attivo per l’accesso alle cure compassionevoli da parte di persone affette da malattie rare – fondato da Gina Lollobrigida e noto per l’appoggio al Metodo Stamina,[11][12] metodo odiernamente conosciuto come non scientifico e fraudolento[13][14][15][16]che in passato era noto come unica cura per alcune forme di leucemia.

 

 

https://www.facebook.com/GiuseppeConte.it

 

 

Un pensiero su “Giuseppe Conte

  1. Sono un italiano emigrato in espagna perche come imprenditore con 50 persone che lavoravano per me, ho dovuto abandonare la mia terra perche per la corruzione che esisteva in italia con gli enti publici e con le banche era diventato impossibile poter lavorare ,per questo motivo dovetti abandonare l Italia ed emigrare in espagna pensando di incominciare una vita migliore ma mi sbagliai.
    Dopo pochi anni per una cattiva diagnosi diventai invalido del 78% e dovetti lottare per farmi concedere una pensione per poter sopravvivere,pensione di356€al mese dovendo pagare un fitto di 500 €al mese .passati 10 anni mia moglie si ammalo di cancro polmonare e dopo 8 mesi mori. Rimasi a 69 anni solo in una condizione invivibile.Anche se con grande vergogna mi vidi costretto a rivolgermi allastistente sociale del consolato della mia Patria la quale mi disse che non poteva aiutarmi perche il consolato non aiuta gli italiani all estero.Io come italiano decisi di scrivere al padre di tutti gli Italiani ,Il Presidente della Republica ,il quale di suo pugno scrisse al consolato dicendo di aiutarmi e risolvere per le mie condizioni di salute i miei problemi.l assistente sociale mi telefono’ dicendomi che era inutile che io la facevo scrivere dal Presidente Mattarella perche non aveva nessun potere politico era solo una figura rappresentativa e che i consolati sono indipendenti ,quasi dopo un anno mi mando un elemosina.dopo un anno mi sono rivolto al consolato perche sfrattato e per non dormire a 73 anni per la strada nelle mie condizioni di salute, ma la nuova assistente sociale mi rispose di trovare un asilo e vivere li. Io acrissi al ministro Salvini e di Maio spiegandogli tutta la situazione e molto gentilmente nella qualita di ministri scrissero all Ambasciata dicendo di aiutarmi , ma la assistente sociale mi telefono dicendomi che lei sene frega dei ministri perche con lei non contano niente e quando avra tempo cerchera di inviarmi qualcosa questo sta a dimostrare che dovro passare natale dormendo nella strada per il capriccio di una donna questa e’la nostra Italia per noi emigrati all estero .Spero che i redattori del vostro giornale vogliano far sapere come veniamo trattati noi emigrati dal nostro governo dai consolati e che persone senza cuore non possono occupare i posti che occupano . Ringrazio voi tutti e vi auguro delle felici feste

Rispondi